Home > Musica > Polemica Bohemian Rhapsody: “Omessa la bisessualità di Mercury” Brian Fuller: "Non è una celebrazione della sua identità. Lo stanno nascondendo".

Polemica Bohemian Rhapsody: “Omessa la bisessualità di Mercury” Brian Fuller: "Non è una celebrazione della sua identità. Lo stanno nascondendo".

Oltre che un immenso artista, Freddie Mercury è stato e resterà una delle più grandi icone LGBT di tutti i tempi, fiero si sé e della sua sessualità anche nei giorni precedenti alla morte per Aids, insomma, un simbolo per coloro che lottano per i diritti del mondo LGBT.

(KIKAPRESS.COM) – Il film Bohemian Rhapsody poteva quindi smuovere ulteriormente le coscienze, quantomeno quelle di coloro che non hanno vissuto i drammatici e, nonostante tutto, spettacolari giorni dell’addio al mondo dei vivi del cantante di Zanzibar. Il biopic diretto da Dexter Fletcher però non restituisce molto della vera essenza di Freddie Mercury.

Qualcun altro è infastidito dal fatto che nel trailer di Bohemian Rapsody, la gay/bisex superstar Freddie Mercury flirti con una donna ma non si veda mai la sua passione per gli uomini? Cara 20th Century Fox. Sì, era una malattia mortale, ma nello specifico era AIDS. Se fossero orgogliosi della sua bisessualità lo avrebbero detto“, il tweet accusatorio dello sceneggiatore Brian Fuller, Star Trek: Discovery, e American Gods , nei confronti della 20th Century Fox.

“Mostrarlo romantico con una donna, ma non con un uomo, non è una celebrazione della sua identità. Lo stanno nascondendo“.

L’omissione della bisessualità di Mercury non è l’unica grave colpa secondo coloro che hanno avuto la possibilità di vedere il biopic. Anche il magnetismo del cantante sarebbe totalmente assente, malgrado l’aspetto di Rami Malek sia oggettivamente simile a quello del cantante. Discutibile anche la scelta di puntare quasi esclusivamente sull’immagine pubblica dell’artista: Sasha Baron Cohen, arruolato prima di Malek per interpretare Mercury, voleva scavare più a fondo e affrontare le perversioni private dell’artista, ma non gli fu concesso. Elemento che portò Malek nel cast del film.

 

You may also like
Madonna, sono già 60. Auguri Lady Ciccone Rivoluzionaria, scandalosa, ma anche dal grande cuore. Le curiosità sulla regina del pop.
Anna Wintour, direttrice ad vitam di Vogue America Anna Wintour sarà anche il futuro di Vogue America. Le parole del CEO della Condé Nast sono state infatti chiarissime, spazzando via in un colpo solo pettegolezzi ed illazioni.
Filippo Magnini e Giorgia Palmas si sposano: «Prima la battaglia, poi il matrimonio sulla spiaggia in Sardegna» «Prima superiamo questa battaglia, poi... Sì, parliamo di matrimonio e sarà sulla spiaggia in Sardegna.
Angelina Jolie, la toccante lettera da Mosul: ‘Impossibile quantificare la sofferenza’ La splendida attrice americana, da anni impegnata con l’ONU per portare aiuto ai rifugiati, si è recata in visita a Mosul, in Iraq, ad un anno dalla liberazione dall’ISIS. Ciò che Angelina Jolie ha visto con i suoi occhi è il quadro di una devastazione che l’ha lasciata stupita.

Leave a Reply